Il Team di Commercialisti specializzati in Finanza d’Impresa per competere come le Grandi Aziende.

La nostra Specializzazione:
Individuiamo soluzioni tecniche che permettano alle imprese di ottenere i massimi benefici finanziari.
Progettiamo operazioni di finanza strategica per agevolare la crescita delle imprese.
Disegniamo strutture di ottimizzazione economica e fiscale sfruttando le opportunità normative esistenti.

i nostri servizi

Pianificazione e Ottimizzazione Fiscale

Disegniamo strategie di pianificazione fiscale specifiche per ogni impresa, sia nei momenti ordinari che straordinari del loro ciclo di vita.

Finanza Strategica d’impresa

Progettiamo e realizziamo con l’imprenditore operazioni dal valore strategico, supportando la crescita delle imprese e facilitando l’approccio al mercato dei capitali.

Analisi e Gestione della Finanza Aziendale

Implementiamo con l’imprenditore gli strumenti di finanza aziendale indispensabili per valutare le performances e prevenire i rischi aziendali.

Legale Societario

Costruiamo un solido assetto contrattuale a supporto di qualsiasi operazione di finanza d’impresa in grado di ottimizzare le risorse aziendali a servizio della crescita.

Protezione del Patrimonio

Disegniamo con imprenditori e famiglie le più efficaci strategie e strumenti di protezione e conservazione del proprio patrimonio.

Passaggio Generazionale

Pianifichiamo con le famiglie sistemi di trasmissione intergenerazionale del patrimonio imprenditoriale e privato al fine di non perdere valore nel passaggio da una generazione all’altra.

DOING BUSINESS IN ITALY

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

i nostri clienti

testimonianze

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo ipsum dolor sit amet
Amanda Lee
Ceo & Founder Crix
Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo ipsum dolor sit amet
Amanda Lee
Ceo & Founder Crix

i nostri numeri

Clienti serviti
0 +
Aziende analizzate
0 +
Progetti di finanza strategica realizzati
0 +
Strutture di ottimizzazione fiscale disegnate
0 +

journal

SAFE, il contratto di sottoscrizione di futuro aumento di capitale

SAFE, il contratto di sottoscrizione di futuro aumento di capitale

Per le start-up alle difficoltà di reperire capitali, in particolare nella fase cosiddetta seed, data l’esigua presenza di venture capitalist nel nostro paese rispetto al contesto anglo-americano, si aggiungono quelle legate alla valutazione del capitale economico pre-money nelle fasi iniziali del business ovvero prima del Round Series A. 

A mitigare questa situazione potrebbe intervenire una tipologia di contratto “importato” dalla Silicon Valley, denominato SAFE (Subscription Agreement for Future Equity) traducibile in italiano come “Contratto di sottoscrizione di futuro aumento di capitale”. 

Diffuso sin dal 2013, soprattutto dall’acceleratore Y-Combinator, che ne ha divulgato anche un modello standard proprio per favorire la semplificazione e la trasparenza nella raccolta, il SAFE è diventato nel volgere di un decennio lo strumento di finanziamento maggiormente utilizzato dalle startup della Silicon Valley.

Leggi L'articolo »

La scissione parziale verso la casa madre o “scissione ascensore”

La scissione societaria è un’operazione straordinaria che permette di disaggregare il patrimonio di un’azienda e assegnarne le singole parti a una o più società cosiddette “beneficiarie”. 

Quando il trasferimento del patrimonio avviene a favore della società madre o capogruppo si parla di “scissione ascensore” a voler definire il fatto che il compendio patrimoniale ascende dalla società controllata a quella controllante, in un’operazione che assume i caratteri di una scissione parziale e al contempo quelli di una fusione, poiché la società madre si trova a integrare con il proprio capitale di funzionamento il complesso di asset conferiti dalla società figlia. 

Allorché, per effetto di una fusione, la società controllante incorpora una controllata la partecipazione detenuta nel capitale di quest’ultima deve essere annullata e il suo valore deve essere confrontato con il patrimonio contabile incorporato, al fine di determinare l’eventuale sussistenza di un avanzo o disavanzo di annullamento. 

È possibile procedere nello stesso modo in caso di scissione parziale a favore della holding? 

Vediamo cosa prevede la normativa civilistica, e quali sono le indicazioni dei principi contabili e della dottrina.

Leggi L'articolo »

Il valore della clientela come asset immateriale

Il portafoglio o elenco clienti rappresenta da sempre un asset irrinunciabile per ogni azienda commerciale. Non c’è dubbio, però, che l’enorme mole di dati personali, resi disponibili dall’uso dei social network, ha determinato un’evoluzione del marketing verso un approccio sempre più personalizzato al cliente, del tutto differente rispetto alle esperienze di mass market del passato.

Ciò ha comportato dei veri e propri cambi di paradigma nella valutazione della clientela come asset, per modelli di business che incidono sempre più profondamente sulla catena del valore, nei rapporti tra produttori, erogatori di servizi, intermediari e consumatori. 

Accanto alle consolidate prassi valutative delle aziende, emergono e si vanno imponendo nella dottrina aziendalistica metodologie specifiche per stimare il valore del portafoglio clienti. 

La customer equity (patrimonio di clientela) rappresenta il valore economico delle relazioni con i clienti, la cui identificazione come bene economico e giuridico apre alla possibilità di una sua patrimonializzazione e alla configurazione dei profili contabili e fiscali in caso di trasferimento di tale asset. 

In altre parole, la lista clienti si configura come un bene immateriale tutelato giuridicamente, suscettibile di valutazione economica e riconosciuto fiscalmente in caso di transazioni o business combination al pari o come parte integrante dell’avviamento.

Leggi L'articolo »

Scegli un team multidisciplinare al servizio della tua impresa